Le faccette dentali - Studio dentistico Rossini
Le faccette dentali - Studio dentistico Rossini
16102
single,single-post,postid-16102,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Le faccette dentali

news-faccette-dentali

Le faccette dentali

Quando sono consigliate le faccette dentali?

L’applicazione di faccette dentali può essere consigliata dal dentista nei casi seguenti:

  • Denti con alterazioni strutturali dello smalto: le faccette dentali, in caso di amelogenesi imperfetta, possono rivelarsi il trattamento più funzionale per migliorare l’aspetto degli elementi dentali.
  • Denti pigmentati: nel caso di denti con pigmentazione intrinseca o da farmaci, possono richiedere un trattamento estetico con l’utilizzo di faccette in ceramica.
  • Malposizioni dentali: per quei pazienti che non tollererebbero un trattamento ortodontico, le faccette dentali possono essere una valida alternativa per correggere l’allineamento dentale.
  • Denti separati da diastema: quando sono presenti dei piccoli spazi tra i denti, le faccette dentali possono chiudere ed eliminare i gap presenti.
  • Denti usurati.
  • Alterazioni morfologiche dei denti: denti conoidi e denti corti.
  • Denti resistenti alle tecniche di sbiancamento dentale.

 

Quali sono i vantaggi delle faccette dentali?

Forza di adesione considerevole: la possibilità che si stacchi una faccetta correttamente cementata, è un evento davvero molto raro.

  • Eccellente resistenza all’usura e al cambiamento di colore.
  • Resistenza alla frattura: è stato dimostrato da studi recenti che le faccette conferiscono al dente un notevole aumento di resistenza, quasi paragonabile a quella di un dente naturale.
  • Conferiscono un colore naturale: il risultato di un trattamento con faccette è identico a un sorriso naturale, perché vi è la possibilità di stratificare la ceramica.
  • Preparazione minimale del dente: le faccette necessitano di spessori minimi per essere applicate.
  • Morfologia precisa.

 

Come vengono applicate le faccette dentali?

La tecnica per applicare le faccette dentali è suddivisa in varie fasi:

  • Analisi del caso: una scrupolosa analisi sia estetica sia funzionale, deve essere alla base del trattamento, dove è necessario programmare tutti i vari passaggi successivi e avere ben chiaro il risultato che si vuole ottenere.
  • Preparazione degli elementi dentali: per rispettare quelle che sono le dimensioni originali del dente, è necessario eliminare un sottile strato di smalto per mantenere un’estetica ottimale, senza che ci sia la possibilità che si accumuli placca e che si creino quindi problemi alle gengive.
  • Impronta: nella stessa seduta di preparazione, viene eseguita un’impronta precisa dei denti.
  • Fase di laboratorio: consiste nella creazione da parte dell’odontotecnico delle faccette dentali.
  • Cementazione manufatti: per permettere l’adesione delle faccette, si ricorre al trattamento con acido ortofosforico sulle superfici. Nella parte interna delle faccette si applica acido fluoridrico e una volta che si asciuga si utilizza del silano per poi asciugare nuovamente la zona interessata. Una volta preparato il cemento e distribuito l’adesivo sulle superfici del dente e della ceramica, si procede con l’applicazione e la cementazione.