Impianto dentale - è possibile nei pazienti diabetici? - Studio dentistico Rossini
Impianto dentale - è possibile nei pazienti diabetici? - Studio dentistico Rossini
16232
single,single-post,postid-16232,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Impianto dentale – è possibile nei pazienti diabetici?

impianto dentale

Impianto dentale – è possibile nei pazienti diabetici?

L’impianto dentale nei pazienti diabetici

È possibile installare un impianto dentale nelle persone che soffrono di diabete?

L’assenza di uno o più denti rappresenta una condizione patologica ampiamente diffusa che può essere facilmente risolto con un impianto dentale. Per quanto mini-invasivo, tuttavia, anche l’impianto dentale rappresenta pur sempre un intervento chirurgico ed esistono quindi diverse condizioni cliniche che possono renderlo controindicato o, comunque, che impongono attenzioni particolari per i pazienti affetti da diabete.

Oggi, grazie a metodi sempre meno invasivi e alla possibilità di tenere sotto controllo i sintomi della patologia, l’impianto dentale può rappresentare la soluzione migliore per risolvere i problemi di edentulismo anche nei diabetici.

In passato, i dentisti tendevano a sconsigliare l’implantologia dentale nei soggetti diabetici: l’iperglicemia, infatti, espone a un maggiore rischio di complicazioni e può pregiudicare il successo dell’operazione. Inoltre è elevato il pericolo di aggravamenti legati all’eccesso di sanguinamento e all’aumentata suscettibilità alle infezioni.

Gli interventi chirurgici che coinvolgono denti e gengive risultano sempre molto delicati dal punto di vista del rischio di infezioni, perché anche nei soggetti perfettamente sani il cavo orale risulta ricco di microrganismi. Nei diabetici, parodontiti e gengiviti sono particolarmente frequenti, perché l’elevata concentrazione di zuccheri nella saliva crea un ambiente perfetto per la crescita e la riproduzione dei microrganismi.

Nonostante il concreto pericolo di complicazioni, anche chi soffre di diabete può sottoporsi a un intervento per inserire un impianto dentale, recuperando completamente la funzione masticatoria.

La valutazione della possibilità di eseguire o meno l’intervento rimane una prerogativa dello specialista e prima di procedere con l’installazione di un impianto dentale, il chirurgo odontoiatra deve valutare:

– la situazione del tessuto osseo sufficientemente spesso e denso;

– lo stato delle gengive e della mucosa orale;

– l’assenza di stati infiammatori;

– la necessità di eseguire un trattamento di igiene.

In presenza di tutte le condizioni del caso, il paziente può essere operato in totale sicurezza.